Home page

Hit Counter

 

   BENVENUTI NEL SITO PERSONALE - WELCOMES IN THE SITUATED STAFF                                                

                                    del Pittore - Scultore - of the Painter - Scultore

Domenico Porpora

Home
Cammino Artistico
Galleria di porpora
contatti
Critiche e stampa
EVENTI
EVENTI MONDIALI
ARCHIVIO OPERE
PENSIERI   &  POESIE
Nuova pagina 3
Nuova pagina 4  

Hit Counter                      

                  

http://www.LinkArte.it          AUGURO A TUTTI UN SERENO NATALE E UN FELICE 2012                     

  

Guarda il video delle mostre.

http://it.video.yahoo.com/people/5221904

http://it.video.yahoo.com/watch/3960769/10750211

http://video.google.it/videosearch?q=domenico+porpora&hl=it&emb=0&aq=f#

http://video.libero.it/app/play?id=3dacbb65c273d55618bd64ad16523e95

CLIKKA SOPRA per guardare il video

DOMENICO PORPORA - DEDICA QUESTO SITO AL PADRE Luigi 

                            Ritratto del padre Luigi

CASA NATALE - Via Trivio/Passanti, 62 Scafati (SA) (oggi demolita)

18 settembre 2008 ritirato il prestigioso premio delle arti/premio della cultura

Al Circolo della Stampa - Milano

     

Biografia:  

Domenico Porpora di origine contadina nasce a Scafati (SA) il  1° maggio 1945, oggi vive e prosegue il suo cammino artistico  nel Comune di Senago ( MI).  tel. 029989679 - cell.3381122777 * E-mail :rosado@libero.it

Il luogo di nascita di Domenico Porpora è situato  tra il Vesuvio la Costa Amalfitana e Pompei con la sua città sepolta ( scavi di Pompei ) che egli visita con molta frequenza sin dalla infanzia  perchè attratto dalla bellezza dell' architettura e dagli affreschi. lascia la famiglia ed il suo paese e parte alla volta di Milano, ma   sempre con piu' frequenza, gli ritornano in  mente  i luoghi di origine la famiglia e in particolar modo la  madre che nelle sere d'inverno seduti intorno al braciere raccontava i fatti della sua vita passata. Tutto questo a Domenico Porpora  manca, diventa nostalgico, ha  voglia di esternare tutto quello che per anni ha soppresso, ha voglia di raccontare in versione visiva e permanente e lo fa nel modo piu' concreto e genuino, , dare forma e colore a tutto quello che si portava dentro.

Un giorno quasi con rabbia si reca presso un negozio e acquista un  cavalletto, tele, pennelli e colori ed incomincia a trasportare su tela in forma visiva tutto quello che ha dentro, infatti nei suoi dipinti fissa quegli elementi:che si identificano in  Archi colonnati, cieli azzurri, il blu' della profondità del mare nonchè le donne dai lunghi vestiti a forma di campanelle capovolte in omaggio alla donna. Donna che sicuramente rappresenta la figura materna  che a Porpora è mancata per la distanza che intercorreva tra di loro.

Per l'Artista Inizia  una seconda vita, ha fretta di raccontare, cosi' di giorno lavora, di notte e nei giorni festivi dipinge, apprende qualche lezione di prospettiva dal suo amico Alberto Santini ( geometra e grafico), ma la voglia e la perseveranza fanno si che dopo circa sei mesi realizza  40 opere ed esordisce con una mostra personale presso la galleria Manzoni di Cormano, ottiene un notevole successo a riscontro del fatto che vende tutte le opere esposte. Incoraggiato da questo avvenimento inizia il suo cammino artistico che prosegue  tutt'ora. Porpora interrompe per qualche anno gli eventi pur continuando a dipingere con meno assiduità. 

 

Sabrina  Promotrice e Curatrice  della Mostra Personale presso la sala Mostre della Cassa Rurale di Treviglio (vedi annuncio pagina eventi). . Scrive.

Il tocco Personale di Domenico Porpora

Domenico Porpora, campano di nascita e lombardo d'adozione: connubio molto comune nel nostro paese basato sull'emigrazione ma che risulta nell'artista il naturale volano della sua carriera.

Elaborando ed interiorizzando il meglio delle caratteristiche delle due regioni il Porpora  traduce nell'uso del colore e nel tratto sia l'esplosiva vivacità della sua regione di nascita che il rigore e la concretezza esistenziale della terra dove attualmente vive e lavora.

Pluripremiato e riconosciuto come pittore di grandissimo talento, maestro della tecnica ad olio con l'uso dei pigmenti puri in polvere. Il suo temperamento artistico è stato collocato sulla scia di alcuni grandi maestri quali Dalì e De Chirico, pur sottolineando il Porpora di obbedire alla  personale esigenza di esprimere se stesso, la sua visione della realtà e il bisogno di fissare su tela momenti chiave e fondamentali del suo cammino sia privato che artistico.

 Le "sue donnine" come ama chiamarle l'artista non sono altro che le figure femminili che hanno popolato e popolano la vita del maestro nato e cresciuto "di fatto" in regime matriarcale, non a caso il tributo affettuoso e puntuale al padre si esprime in un solo lavoro pittorico mentre la sua carriera artistica è traboccante di figure femminili anche scolpite. Sono donne sospese nel tempo in silente e romantica attesa che contrastano con l'esplosione di colori caldi che le circonda e che sono il naturale abbraccio dell'artista. Egli, conservando in sè lo sguardo ingenuo  dell'infanzia, consola e allevia in questo modo la fatica di vivere dell'universo femminile dal quale si sente fortemente attratto.

Il dinamismo cromatico della maggior parte delle opere del Porpora viene sapientemente bilanciato da "i blu" del medesimo, veri e propri momenti di pace e di riflessione notturna.

La notte, prediletta dall'artista come "parte del giorno perfetta per lavorare, vivere ed amare", trova le radici della concretezza nella geometria delle abitazioni illuminate dalla luna che accarezza benevolmente strade, costruzioni, donnine e dubbi del maestro.

Le costruzioni, nei quadri dell’autore, non sono abitazioni, se non quando espressamente ricercato attraverso la memoria; non contengono e non proteggono i personaggi, hanno pari dignità e partecipano del sentimento che pervade tutta la scena. Le case in quanto costruite e dimorate da esseri umani prendono vita attraverso le emozioni degli stessi: attendono, soffrono, gioiscono e nostalgicamente ricordano. Hanno vaghe sembianze umane dalle fauci spalancate e contribuiscono al pathos che è l’impronta dell’artista stesso.

La maternità e la vita nel suo nascere e scorrere sono un importante motivo di riflessione nelle opere del Porpora che utilizza  la forma ovale: sono vere e proprie uova dai gusci semiaperti che lasciano scorgere l'umana realtà con le sue debolezze, le sue paure ed i suoi sogni. Anche in una delle sue sculture intitolata infatti "maternità", la dolcezza della madre è perfettamente contenuta e protetta nell'uovo semiaperto a sottolineare come non siano appunto le costruzioni a proteggere i soggetti, ma solo i sentimenti e gli affetti possono rendere speciali i luoghi e gli individui.

 Il mare, così ricorrente nelle tele del Porpora è il pentagramma sul quale tratteggiare la melodia di ogni singola opera, potente veicolo di vita, simboleggia, in realtà, la madre naturale dell’autore alla quale non può non rendere sempre struggente omaggio.

Lo scorrere del tempo, rappresentato dagli orologi che sovrastano e incombono su tutti, risponde alla contingente esigenza dell'autore di sottolineare un intenso attimo di vita che merita di non essere obliato perchè motore di una svolta nella carriera e nel privato quasi sempre inscindibili tra loro.

La dimensione onirica aggiunge alle opere del Maestro il tocco dell'unicità: l'artista in realtà non conosce ciò che dipinge, il rapporto fra il creatore e la sua opera" cresce e si modifica ad ogni pennellata". Ed è un rapporto fruttuoso di altissimo livello artistico, emozionale e tecnico del Porpora che riesce a raggiungere vette sempre più elevate ed a regalare sensazioni forti e sentimenti contrastanti in chi osserva.

                                                                                                                    Sabrina  Antonella  Angelini

    

 

La mostra di Domenico Porpora dal titolo “Il rito del racconto” è promossa dallo Studio di Arti Visive Comerio, punto di riferimento significativo nella planimetria artistica di una città fortemente europea come Milano. Lo spazio oltre a vivacizzare ricognizioni ad ampio raggio di tendenze che caratterizzano l’arte contemporanea,offre lezioni tecniche e teoriche e conferenze di illustri artisti e intellettuali italiani. L’artista che oggi espone nello spazio ,lascia intendere come il monologo che ha già tenuto in scacco maestri di chiara fama ,sia nodale approccio a quella storia di movimenti e gruppi che misero in piedi e costruirono la storia dell’arte del secondo novecento. L’esposizione curata dal Prof. Carlo Franza ,illustre Storico dell’Arte Contemporanea ,che firma anche il testo ,dal titolo “ Il rito del racconto ”,riunisce trenta opere dell’artista italiano ,che negli anni tra secondo e terzo millennio ,ha dato avvio a uno schermo realistico capace ancora di raccontare il vero .
All’inaugurazione ci sarà una prolusione del Prof. Carlo Franza curatore della mostra ,la presenza dell’artista che firmerà i cataloghi ,personalizzandoli ,e la partecipazione di intellettuali. Si brinderà con vini italiani .

Scrive Carlo Franza : “Possiamo affermare con tutta certezza che negli ultimi decenni la pittura di Domenico Porpora è cresciuta non solo in prospettiva storica ma ha trovato una evoluzione anche rispetto al realismo tout court,e innervando semmai proprio in esso livelli emozionali e intensità coraggiose che spesso sono diventate estasi poetiche. Pittura di storia,anche privata, ma trasfigurata in quanto viaggia ormai verso un assunto neometafisico e talvolta neosurreale.Descrive ampiamente la realtà,da quella dell’infanzia,della sua terra e dei suoi cari,fino alla presa del contemporaneo,senza tralasciare quei capisaldi che sono i valori che ancora gli vivono dentro,l’amore,il rispetto della vita,l’amicizia,la famiglia,e mille altre cose ricevute in educazione e in eredità. Pittore di grande forza e di grande umanità,capace come pochi non solo di dipingere raccontando,ma di svelare le espressioni dell’anima delle cose e del mondo, e di chi vi abita, attraverso l’esercizio dei colori e delle tonalità che sono un inno alla vita.Insomma , Domenico Porpora è artista di grandissimo talento perché vive la pittura con vibrazione e alto sentimento giacchè tutto appartiene alla sua civiltà,specie quella meridionale da cui proviene e da cui non si è mai staccato. La qualità espressiva dei suoi paesaggi,dei suoi interni, delle sue nature morte, e specialmente dei suoi ritratti, grazie all’apporto emotivo delle strutture formali e del colore ,unitamente alle correlazioni culturali europee,lo pongono come campione artistico per i rapporti poetici trasmessi,e l’umana e civilissima realtà del suo messaggio. Realtà,immaginario e stupore si confondono e infondono nello stesso tempo una sospensione di paradiso e di riflessione ,dove individuali passioni e aspirazioni interiori affiorano come un diario esistenziale notevole,con uno stile e un’ambizione artistica fuor dal comune,e con una pittura che è ormai una confessione di vita”.

Cenni biografici dell’artista
Domenico Porpora è nato a Scafati nel 1945.Dal 1963 è a Milano e oggi vive a Senago. Ha tenuto innumerevoli mostre personali e collettive in Italia(Paderno Dugnano, Scafati, Sirolo, Cremona, Monza,Asso,Como,ecc.) fin dagli anni Settanta del Novecento.Illustri critici,da Carlo Franza ad Antonino De Bono si sono interessati del suo lavoro, che è stato più volte premiato in Concorsi Nazionali.Presente sulla stampa nazionale e in Cataloghi d’Arte Ufficiali. L’illustre critico Prof. Carlo Franza lo candida al Premio delle Arti Premio della Cultura XX edizione 2008. Significative presenze sono programmate,grazie alla curatela dell’illustre Storico dell’Arte Prof. Carlo Franza, tra 2008 e 2009 a Firenze(Plus Flrorense) e Roma(Centrale Ristotheatre).

Biografia del curatore
Carlo Franza è uno Storico dell’Arte Moderna e Contemporanea,italiano. Nato nel 1949,è vissuto dal 1959 al 1980 a Roma dove ha studiato e conseguito tre lauree all’Università Statale La Sapienza(Lettere,Sociologia e Filosofia); dal 1980 è a Milano dove tuttora risiede. Professore Straordinario di Storia dell’Arte Moderna e Contemporanea,Ordinario di Lingua e Letteratura Italiana. Visiting Professor nell’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano e in altre numerose Università Estere. E’ stato indicato dal “Times” fra i dieci critici d’arte più importanti d’Europa. Giornalista,critico d’arte dal 1974 a “Il Giornale”di Indro Montanelli ,oggi a “Libero” fondato e diretto da Vittorio Feltri. Ha al suo attivo decine di libri fondamentali e migliaia di pubblicazioni e cataloghi con presentazioni di mostre. Si è interessato dei più importanti artisti del mondo dei quali ne ha curato prestigiosissime mostre. Dal 2001al 2006 è stato Consulente del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.E’ fondatore e direttore del Mimac della Fondazione Don Tonino Bello.

 

******************************************************                             

 RICONOSCIMENTI ufficiali:

bullet

Ambrogino d'Argento del Comune di Milano.

bullet

Conune di Paderno Dugnano.

bullet

Il Giornale di Bresso.

Le sue opere figurano in collezioni pubbliche e private:

bullet

Museo città di  jndjija ex jugoslavia

bullet

Comune di Paderno Dugnano

bullet

Circolo Sirolese, Sirolo  (AN )

bullet

Centro Civico Magreglio, Como.

bullet

Centro Civico Bresso.

bullet

Comune di Offida AP

bullet

Enti vari.

Hanno parlato di lui:                                                                             

 
bullet

Prof. Antonino De Bono

bullet

Prof. Carlo Franza

bullet

Prof. Carlo Fumagalli 

bullet

Laura di Pierro ( La Provincia di Cremona )

bullet

Fortunato Zinni ( Il Giornale di Bresso )

bullet

Antonio Caputo  L' Ordine della Brianza )

bullet

Simona Ballatore del settimanale - il notiziario - e quotidiano il Giorno -

La Stampa che gli ha dato spazio negli avvenimenti artistici:

Il Giorno - Corriere informazione - Notiziario Comunale di Paderno Dugnano - Il Cittadino - Il Giornale di Milano - La Notte - Il Nuovo Torrazzo - La Provincia di Cremona - L'Ordine della Brianza - Il Giornale di Bresso - La Tribuna di Sesto - Citta' Nostra - IL Messaggero - IL Resto del Carlino - il Cittadino di monza e brianza - il Notiziario - Settegiorni - la Cronaca di Cremona - settimanale Piu' - rivista Arte e Sensi -

Settimanale: settegiorni 2007

Settimanale del Nord Ovest - Milano - il notiziario -  Giugno e Novembre 2007 

Settimanale del Nord Ovest - Milano - il notiziario - 1 Giugno 2007

Settimanale  del Nord Ovest - Milano - Milano agosto 2008

Settimanale del Nord Ovest - il notiziario Aprile 2008

PIU' della provincia di Cremona Aprile  2008

La Cronaca  di Cremona Aprile 2008

Settimanale  PIU'   19/25 Aprile 2008

Il  GIORNO - quotidiano - Agosto e settembre2008

Il Cittadino di Monza e Brianza  13 settembre 2008

Il Cittadino di Monza e Brianza        Marzo 2009

Il giorno   Marzo 2009

Settegiorni  Marzo 2009

Il Notiziario  marzo 2009

Rivista  trimestrale  Maggio/ Agosto 2009  Arte e sensi 

Il Notiziario  giugno 2009

TG TRS

ALBUM Aspetti dell'Arte - 2008 - Ass. Culturale Amici del QUadrato  - MI

ALBUM Aspetti dell'Arte - 2009 - Ass. Culturale Amici del QUadrato  - MI

 Enciclopedia dei Pittori e Scultori Italiana del 900 - IL QUADRATO 2010

 IL Gazzettino Vesuviano  Settembre 2010

 IL Notiziario  del nordovest Milano

Il Gazzettino Vesuviano  Ottobre 2010

Inserto Mensile del Gazzettino Vesuviano  Novembre 2010

 

Quotazioni di galleria: 

ANNUARIO COMANDUCCI - N° 8

ANNUARIO COMED - N° 10

GALLERIA ARTEIMMAGINI - CREMONA 

 

domenico porpora - sulla Saatchi Gallery -

collegamenti:

Visita la Saatchi Gallery di Londra

The Saatchi Gallery - Contemporary art in London

http://www.saatchi-gallery.co.uk/yourstudio/archive.php?cDate=2008-06-24 - 977k -

http://www.saatchi-online.org/yourstudio/archive.php?dateLimit=2008-03-25&dateLimitPrev=2008-02-27&page=4 - 986k

http://www.saatchi-gallery.co.uk/saleroom/index.php?showpic=661881&type=1

http://www.saatchi-gallery.co.uk/yourgallery/artist_profile/Porpora Domenico+P D/65824.html - 108k

 

Le mie Opere sono pubblicate anche sui seguenti siti d'Arte e gallerie.

per visitarle clicca su: 

 

http://www.arteimmagini.it   (Galleria D'Arte -Cremona-

http://www.gigarte.com   (archivio degli archivi)

http://www.gigarte.com/porporado  (pagina diretta)

http://www.pitturafresca.it

http://www.pittart.com  (vai alla Galleria D'Arte Moderna) 

http://www.xseven.it    ( vai elenco artisti a fianco)

http://www.great.it   (sez. Cultura)

http://www.artemotore.com

http://www.albopittoriitaliani-ast.it

http://www.dimensionearte.it

http://www.artantis.org

http://www.agora-gallery.com/links

http://www.beniculturalionline.it

http://www.momentodada.com/v/porporado/

http://www.amicidelquadrato.it

http://www.ioarte.org

http://www.artemajeur.com